Gestione del progetto | Releases

R4.09.0: Nuove funzioni per il controllo delle attività e alcune altre cose.

La nuova release 4.09.0 di PQFORCE è alle porte e con essa una serie di nuove funzioni per una gestione ancora migliore dei progetti. Questa volta si tratta di monitorare l'avanzamento dei compiti e di rivalutarli. La nuova versione è dotata anche di una scheda Kanban completamente rivista. E il server PQFORCE, che in realtà è basato su Java, ora comprende anche JavaScript. La release 4.09.0 verrà distribuita il 15 luglio 2022. In questo articolo abbiamo già dato un'anteprima delle nuove funzionalità.

Qual è il tasso di combustione? E che dire del valore guadagnato?

Finora PQFORCE è stato in grado di registrare l'avanzamento di un compito in percentuale, sia manualmente inserendo una percentuale, sia automaticamente, nel qual caso il sistema prende come base il tempo trascorso dalla data di inizio del compito. Questo progresso è chiamato anche Earned Value. Determina fino a che punto l'oggetto di consegna su cui lavorare con il task è già stato creato. Il backlog di un deliverable, cioè il 100% meno l'avanzamento, viene quindi utilizzato per calcolare il lavoro in sospeso sul compito. Ciò si basa sul presupposto che il valore pianificato (cioè lo sforzo assegnato) sia sufficiente per le risorse a completare l'intero oggetto della consegna. Ciò che è mancato finora è che il sistema non include nel calcolo il lavoro effettivamente svolto e riportato sul compito (cioè il tasso di burn-down).

Ora la situazione sarà diversa. PQFORCE 4.09 consente ora di tenere conto del tempo effettivo registrato. Nel nuovo pannello laterale dell'attività "Progress" è possibile controllare l'attività in qualsiasi momento. I seguenti valori di sforzo sono impostati in relazione tra loro:

  • Budget (in genere stabilito dal cliente)
  • Pianificazione approssimativa (stimata internamente, ma senza assegnazione di risorse)
  • Allocazione (sforzo assegnato alle risorse, cioè la somma di tutte le allocazioni alle singole risorse)
  • Sforzo effettivo (parte del quale può essere uno sforzo provvisorio, vedi sotto per maggiori informazioni)
  • Previsione per l'intero compito (sforzo speso più sforzo rimanente)
Avanzamento del pannello laterale della nuova attività: verde scuro = sforzo segnalato, verde chiaro = sforzo provvisorio

L'impegno rimanente può essere stimato nuovamente in qualsiasi momento e registrato sul compito. Da ciò deriva che l'avanzamento è il rapporto tra il dato effettivo e quello previsto. Al contrario, è possibile registrare anche i progressi, in modo da ricavarne lo sforzo residuo. In questo modo, la persona responsabile dell'attività può registrare lo stato del lavoro in qualsiasi momento, inserendo lo stato di avanzamento (valore guadagnato) o lo sforzo rimanente. Il sistema fornisce anche il tasso di burn-down, sia in relazione allo sforzo preventivato sia in relazione all'assegnazione.

Per maggiori dettagli su queste nuove funzioni, consultare i tutorial disponibili all'interno di PQFORCE nell'Area clienti.

E cosa succede se i nostri dipendenti non comunicano le loro prestazioni in modo tempestivo?

Bella domanda. Come sappiamo, spesso accade che l'uno o l'altro dimentichi di comunicare regolarmente il lavoro svolto nel sistema. Non è raro che gran parte della forza lavoro venga regolarmente ammonita per questo. Un'interfaccia con cui il lavoro viene importato da un sistema di terzi non serve a nulla: ciò che non è stato registrato semplicemente non c'è. Ma naturalmente ci sono anche organizzazioni che non hanno i tempi effettivi registrati in PQFORCE e non dispongono di un'interfaccia. In questi casi, solo i valori pianificati (allocazioni) vengono deliberatamente mantenuti in PQFORCE.

Ma PQFORCE non sarebbe PQFORCE se non avessimo una buona soluzione anche per questo. A partire dalla R4.09.0, il sistema mostra il cosiddetto sforzo provvisorio. Questo è il lavoro che una risorsa dovrebbe completare entro oggi secondo il piano. Se la risorsa non ha riportato ore effettive, queste sono le ore pianificate dall'inizio dell'attività a oggi. Se la risorsa ha già comunicato le ore effettive, ma non tempestivamente, ad esempio l'ultima settimana fa alla data x, allora PQFORCE calcola dall'inizio dell'attività alla data x con queste ore comunicate (= EFFETTIVE) e aggiunge le ore pianificate dalla data x a oggi (= PROVVISORIO). In questo modo, il lavoro svolto può essere mostrato in tutte le viste pertinenti come EFFETTIVO (cioè effettivamente riportato) o come EFFETTIVO+PROVVISORIO - a ciascuno il suo. In questo modo, si possono fare dichiarazioni plausibili sui progressi anche se i membri del team di progetto non riferiscono tempestivamente o affatto.

Ulteriori dettagli su queste nuove rappresentazioni sono disponibili nei tutorial disponibili all'interno di PQFORCE nel Centro clienti.

Kanban Board rivisto: più moderno, più veloce, più funzionale

La Kanban Board è uno strumento centrale di PQFORCE come rappresentazione e tavola da disegno per i TODO. Per la release 4.09.0 di PQFORCE l'abbiamo completamente rivista. Ora è in grado di gestire senza problemi un numero molto elevato di TODO (ad esempio un migliaio o più). Tali quantità di TODO possono essere presenti in singoli progetti o dipartimenti. Ed è proprio lì che si vorrebbe arrivare rapidamente ai dettagli, filtrando o "setacciando" l'intera quantità. Con la tecnologia Smart Rendering già utilizzata in diverse viste a griglia, tutto questo è ora possibile senza problemi. Questo rendering disegna sullo schermo solo ciò che è effettivamente visibile al momento. Quando si scorre verso l'alto e verso il basso, il nuovo Kanban Board sfuma semplicemente i TODO precedentemente invisibili, senza che siano già stati resi nella loro interezza. Questo lo rende veloce e porta a un'esperienza d'uso eccellente. Inoltre, anche lo stile della Kanban Board è stato adattato alle tendenze attuali: i riquadri contengono informazioni dettagliate sui TODO e danno un'impressione più strutturata, mentre l'intera lavagna appare più fresca e leggera.

Nuova scheda Kanban con scheda secondaria (qui: selezione di un progetto come oggetto di riferimento)

L'aspetto più importante, tuttavia, è la seguente estensione funzionale. È ora possibile selezionare gli oggetti di riferimento in un riquadro TODO, in modo che tutti i TODO di questo oggetto di riferimento siano visualizzati in un pannello Kanban secondario. Eh? Ecco un esempio: Se un TODO ha una risorsa assegnata, questa risorsa è visibile e selezionabile sul tile, in modo che nel Kanban Board secondario appaiano i TODO di questa risorsa. In questo modo, le interrelazioni dei TODO possono essere visualizzate tramite oggetti di riferimento comuni con pochi clic, velocizzando ulteriormente il lavoro con i TODO.

Ecco un altro suggerimento: trascinando e rilasciando un TODO sul simbolo più (con cui si creano nuovi TODO), un TODO può anche essere facilmente duplicato. Questo può essere utile per assegnare lo stesso compito a persone diverse nello stesso momento. Provate.

Copia di attività, scenari o ora anche di interi progetti.

Copiare i progetti nell'albero del portfolio tramite il drag & drop

Finora, in PQFORCE era possibile copiare comodamente singole attività o gruppi di attività nel diagramma di Gantt all'interno di uno scenario o tra scenari o progetti utilizzando il drag & drop. Anche interi scenari di pianificazione possono essere copiati all'interno del progetto o da un progetto all'altro. A partire dalla R4.09.0, è ora possibile copiare anche interi progetti con tutti i loro dettagli. Questo può essere fatto anche trascinando e rilasciando all'interno della struttura ad albero del portafoglio, dove i progetti possono già essere spostati tra i portafogli o collegati ad altri portafogli. Ora c'è anche la possibilità di duplicare l'intero progetto.

JavaScript nel server Java - per la logica personalizzata

Il server PQFORCE ora comprende anche JavaScript, un linguaggio di programmazione che sembra essere correlato a Java nel nome, ma che in realtà non lo è. Tuttavia, la flessibilità di JavaScript consente di memorizzare la logica applicativa specifica nel server in modo configurabile, in modo da poter implementare la logica applicativa specifica del cliente o dei clienti. Come funziona? Ecco un semplice esempio: quando si salva un progetto, il budget totale assegnato al progetto e la data di fine del piano di Gantt devono essere scritti in un campo "budget del progetto" o "fine del progetto". A tale scopo, nel server è memorizzato un pezzo di codice JavaScript che recupera i dati pertinenti tramite una chiamata interna dell'API PQFORCE e li scrive anche nei campi menzionati tramite l'API. L'esecuzione del codice viene attivata dal trigger "Update" del progetto.

La potenza del nostro approccio risiede nell'uso dell'API PQFORCE. In effetti, l'intera API REST è disponibile anche internamente al server e può quindi essere utilizzata dal codice JavaScript configurato. Ciò consente di implementare una varietà quasi illimitata di casi d'uso personalizzati. Contattateci tramite l'assistenza se volete saperne di più.

 

Circa l'autore


Amministratore delegato INTRASOFT AG

Daniel Hösli è Managing Director e Lead Consultant di INTRASOFT AG, la cui soluzione SaaS PQFORCE è la piattaforma leader per la gestione aziendale agile e orientata ai progetti. Per 15 anni è stato coinvolto quotidianamente nello sviluppo di sistemi di gestione dei progetti in qualità di consulente e gestore di progetti - sia dal punto di vista organizzativo che tecnico - e quindi ha l'esperienza acquisita da innumerevoli contatti e compiti da una grande varietà di aziende e diversi livelli di gestione.

Da non perdere

Con PQFORCE Insights riceverete le nostre ultime notizie, le migliori pratiche, i consigli e le offerte direttamente nella vostra casella di posta elettronica.
Ti invieremo solo email pertinenti e senza spam.
Puoi sempre annullare l'iscrizione con un semplice clic.
Provalo ora

Utilizzando questo sito web, l'utente accetta l'uso di cookie per migliorare l'offerta e per l'analisi dell'utilizzo.Politica sulla privacy